LA PORTA DEI SIBILLINI

Il territorio, ubicato in Provincia di Macerata, nella fascia pedemontana dell’Alta Val di Chienti, si caratterizza per la sua straordinaria ricchezza dal punto di vista paesaggistico, ambientale e storico-artistico. Gran parte del territorio comunale ricade all’interno del PARCO NAZIONALE DEI MONTI SIBILLINI e racchiude  l’Oasi Faunistica del LAGO di POLVERINA. Vi si concentrano beni architettonici di assoluto valore: la pregevolissima Chiesa Romanica di San Giusto, numerosi edifici e manufatti di XIII-XV secolo, il castello di Beldiletto, una costellazione di borghi ancora intatti. Le attività previste dal presente progetto si prefiggono il raggiungimento di obiettivi di grande importanza:

  1. Rendere fruibile, con l’ausilio di tecnologie innovative integrate, il patrimonio ambientale, storico, architettonico e antropologico di un territorio assolutamente pregevole, ma poco conosciuto nel panorama del mercato turistico, rendendolo un prezioso elemento di marketing territoriale assolutamente eco-compatibile e rispettoso.
  2. Restituire ai saperi tradizionali una importanza centrale nella vita sociale ed economica della comunità; essi saranno dunque autenticamente operanti e perciò stesso vivi e salvi dall’oblio.

Avendo in mente tele proposito, siamo partiti da due considerazioni:

  • E’ ormai ben noto che la completa fruizione di una qualsiasi esperienza è possibile solo attraverso la mediazione della conoscenza e della cultura. Solo la conoscenza dei profondi legami che collegano un territorio, i suoi paesaggi, la sua storia e le storie delle persone che vi hanno abitato e vi abitano, la loro cultura, le loro tradizioni, i prodotti del loro lavoro può veramente avvolgere il visitatore attento, colto, e trasformare un soggiorno più o meno lungo in una esperienza che arricchisce e che resta per sempre nella memoria.
  • Per contro, quasi sempre dobbiamo constatare che un turista viene sostanzialmente lasciato solo di fronte al territorio che sta visitando, o peggio ancora accompagnato da strumenti inadeguati a sapere, conoscere e quindi comprendere e pienamente fruirne. Un passaggio fondamentale quindi è quello della creazione di un legame empatico tra il visitatore ed il territorio, i suoi valori, le sue genti.

Esperienza Evocativa Emozionale Esperienziale

COMUNE PIEVEBOVIGLIANA

PARCO NAZIONALE DEI MONTI SIBILLINI

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 2.5 Italia.