PORTA DELL’EMPATIA DEL PARCO NAZIONALE DEI MONTI SIBILLINI

COMUNI DI VALFORNACE FIASTRA BOLOGNOLA

Il territorio, ubicato in Provincia di Macerata, nella fascia pedemontana dell’Alta Val di Chienti, si caratterizza per la sua straordinaria ricchezza dal punto di vista paesaggistico, ambientale e storico-artistico. Gran parte del territorio comunale ricade all’interno del PARCO NAZIONALE DEI MONTI SIBILLINI e racchiude  l’Oasi Faunistica del LAGO di POLVERINA. Vi si concentrano beni architettonici di assoluto valore: la pregevolissima Chiesa Romanica di San Giusto, numerosi edifici e manufatti di XIII-XV secolo, il castello di Beldiletto, una costellazione di borghi ancora intatti. Le attività previste dal presente progetto si prefiggono il raggiungimento di obiettivi di grande importanza:

  1. Rendere fruibile, con l’ausilio di tecnologie innovative integrate, il patrimonio ambientale, storico, architettonico e antropologico di un territorio assolutamente pregevole, ma poco conosciuto nel panorama del mercato turistico, rendendolo un prezioso elemento di marketing territoriale assolutamente eco-compatibile e rispettoso.
  2. Restituire ai saperi tradizionali una importanza centrale nella vita sociale ed economica della comunità; essi saranno dunque autenticamente operanti e perciò stesso vivi e salvi dall’oblio.

Avendo in mente tele proposito, siamo partiti da due considerazioni:

  • E’ ormai ben noto che la completa fruizione di una qualsiasi esperienza è possibile solo attraverso la mediazione della conoscenza e della cultura. Solo la conoscenza dei profondi legami che collegano un territorio, i suoi paesaggi, la sua storia e le storie delle persone che vi hanno abitato e vi abitano, la loro cultura, le loro tradizioni, i prodotti del loro lavoro può veramente avvolgere il visitatore attento, colto, e trasformare un soggiorno più o meno lungo in una esperienza che arricchisce e che resta per sempre nella memoria.
  • Per contro, quasi sempre dobbiamo constatare che un turista viene sostanzialmente lasciato solo di fronte al territorio che sta visitando, o peggio ancora accompagnato da strumenti inadeguati a sapere, conoscere e quindi comprendere e pienamente fruirne. Un passaggio fondamentale quindi è quello della creazione di un legame empatico tra il visitatore ed il territorio, i suoi valori, le sue genti.

Esperienza Evocativa Emozionale Esperienziale

COMUNE PIEVEBOVIGLIANA

PARCO NAZIONALE DEI MONTI SIBILLINI

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 2.5 Italia.